Pinza dimenticata nell’addome dopo taglio cesareo a Napoli

Pinza dimenticata nell’addome dopo taglio cesareo a Napoli

NAPOLI – Viene sottoposta a taglio cesareo ma le lasciano una pinza chirurgica nell’addome: è successo sabato scorso, il giorno prima di Pasqua, nell’ospedale Loreto Mare di Napoli. La donna, che ha 49 anni, è stata sottoposta a un intervento chirurgico, il giorno di Pasqua, durante il quale la pinza è stata rimossa. A denunciare l’accaduto ai carabinieri del Nas (coordinati dal maggiore Gennaro Tiano) è stato il commissario della Asl Napoli 1 centro, da cui dipende il Loreto Mare, Ciro Verdoliva. Stamattina i militari del Nas si sono recati in ospedale ed hanno sequestrato la cartella clinica. La donna, secondo quanto si è appreso, ha iniziato a lamentare dolori all’addome qualche ora dopo l’intervento chirurgico. I sanitari hanno eseguito degli accertamenti e si sono accorti della presenza della pinza nell’addome della paziente, che il giorno di Pasqua è stata nuovamente sottoposta a intervento chirurgico.    Disposta, dal commissario Ciro Verdoliva, una indagine interna. Secondo quanto si è appreso l’allarme dei sanitari sarebbe scattato subito dopo il conteggio post operatorio dei ferri chirurgici: infatti, la pinza chirurgica mancava all’appello. Verdoliva: «Faremo chiarezza» “Questa mattina sono venuto a conoscenza di quanto accaduto il giorno di Pasqua al Loreto Mare: ho immediatamente disposto indagine interna finalizzata ad appurare la veridicità di quanto accaduto con dettaglio e precisi riferimenti a fatti e protagonisti. La relazione dovrà essere inviata entro lunedì 29 aprile e dovrà evidenziare eventuali responsabilità e/o comportamenti così da permettere la valutazione di eventuali azioni conseguenziali”. Questo il commento del commissario dell’Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva su quanto accaduto sabato scorso nell’ospedale Loreto Mare di Napoli, dove i chirurghi hanno dimenticato una pinza chirurgica nell’addome di una paziente sottoposta a taglio cesareo.


ULTIME NEWS