Castellammare, i silos andranno giù. Lì una piazza a mare

Castellammare, i silos andranno giù. Lì una piazza a mare

CASTELLAMMARE DI STABIA – Abbattere i silos e creare una piazza che affacci sul mare, liberando la visuale in una delle zone più belle di Castellammare. Il vecchio progetto – risalente all’amministrazione Vozza – potrebbe prendere corpo con la giunta guidata dal sindaco Gaetano Cimmino. Perché stavolta ci sono i fondi. La Città Metropolitana ha deciso di stanziare risorse per tutti i porti della provincia di Napoli e l’Autorità Portuale, a Castellammare, intende investirli proprio nell’abbattimento dei silos, su esplicita richiesta dell’amministrazione comunale. Per realizzare l’opera sono a disposizione un milione e mezzo di euro, il progetto è già nei cassetti di Palazzo Farnese ma sarà presentato dall’Autorità Portuale. L’ultimo passaggio, prima di far partire l’iter, riguarda l’autorizzazione da parte della Soprintendenza. La discussione istituzione è già cominciata e dovrebbe portare a stretto giro – come spiegato dal presidente dell’Autorità Portuale, Pietro Spirito – a un accordo. Per la Soprintendenza i silos rappresentano la memoria storica di Castellammare e per questo l’idea che vengano completamente spazzati via non convince. Per l’Autorità Portuale – che invece sta puntando molto sulla valorizzazione del waterfront – rappresentano un ostacolo inutile alla vista del mare: perché ormai il porto di Castellammare non svolge più una funzione commerciale e quindi i depositi di sali sono destinati a rimanere vuoti e inutilizzati.

Tiziano Valle


ULTIME NEWS