Allarme Coldiretti: nel Salernitano crolla la produzione di ciliegie

Allarme Coldiretti: nel Salernitano crolla la produzione di ciliegie

NAPOLI  – Danni nelle campagne salernitane colpite dal maltempo: temporali, grandine e temperature fuori stagione stanno mettendo in ginocchio il settore. Particolarmente colpito il comparto ortofrutticolo. A fare il punto, il direttore provinciale di Coldiretti Salerno, Enzo Tropiano. “I problemi maggiori li riscontriamo alla produzione di ciliegie dove si va verso un crollo del 50 per cento – spiega Tropiano – piogge e allagamenti hanno messo in crisi anche il pomodoro San Marzano nell’area dell’agro sarnese nocerino dove è scontato un ritardo nella raccolta di almeno 15 giorni salvo marciumi radicali della pianta. Pioggia e freddo non hanno risparmiato neppure le nespole e le albicocche buttate giù dalla pianta e in molti casi spaccate. Anche la richiesta sul mercato è in forte calo rispetto agli anni precedenti. Assieme alla frutta si contano pesanti danni anche agli ortaggi – rileva il direttore di Coldiretti Salerno – senza dimenticare che il maltempo ha bloccato anche le attività di semina. Anche per gli allevamenti, la pioggia ha impedito fino ad ora la lavorazione del foraggio e questo penalizza fortemente i nostri allevatori”.   “Continuiamo a pagare dazio ai cambiamenti climatici e anche le previsioni meteo diventano sempre più difficili da interpretare – conferma il direttore Tropiano – difendersi da cambiamenti talmente repentini è praticamente impossibile. Le assicurazioni sulle produzioni sono forse oggi l’unica strada. Purtroppo le famiglie con questo freddo sono anche poco incentivate al consumo di frutta di stagione, l’auspicio è che vi sia una ripresa affinché le aziende riescano a collocare sui mercati i loro prodotti. Per adesso la situazione è complessa ma aspettiamo ancora qualche giorno per quantificare l’esatta entità del danno”.


ULTIME NEWS