Alloggi comunali, fuori tutti i morosi: consegnata la casa ai poveri che vivevano in una grotta


Alloggi comunali e dell’Iacp occupati dai “furbetti”, prosegue senza sosta la raffica di sgomberi. Via i morosi e/o i non aventi diritto. Il sindaco Paolo Cimmino ha consegnato le chiavi ai veri poveri. Una task force cominciata da alcuni mesi per stanare chi degli alloggi popolari non ne aveva veramente bisogno ma li ha occupati ugualmente. Una serie di controlli coordinati dall’ufficio comunale Patrimonio unitamente al comando della polizia municipale per dare un tetto ai nuclei gragnanesi in evidente difficoltà. 

«Abbiamo consegnato una casa di proprietà del Comune sita sulla Strada Statale per Agerola, a una coppia che era quinta nella graduatoria degli aventi diritto - racconta commosso il sindaco Paolo Cimmino - Dopo un’ora esatta abbiamo accolto una seconda famiglia (sesta nella lista pubblica) che entrerà nell’alloggio delle Istituto Autonomo Case Popolari di via Quarantola. E’ stato davvero emozionante aver aiutato concretamente i cittadini che, in attesa della casa, si sono dovuti arrangiare. Ci auguriamo che possano ritrovare un minimo di serenità».

+++ continua a leggere su Metropolis Quotidiano +++ 

Elena Pontoriero

19-05-2017 11:40:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso