Assenteismo al Comune di Boscoreale: le accuse dei testimoni


Boscoreale. Sono comparsi nuovamente dinanzi al giudice Della Ragione del Tribunale di Torre Annunziata i 91 dipendenti del Comune di Boscoreale finiti a processo nell’ambito dell’inchiesta sull’assenteismo. L’accusa: truffa ai danni dello Stato. Una vicenda che risale ai primi mesi del 2011 e il rischio della prescrizione è sempre più alto. Attualmente, il giudice sta ascoltando i testimoni indicati dall’accusa (rappresentata in aula dal pubblico ministero Silvio Pavia). 

Ieri mattina in aula, è toccata a un brigadiere dei carabinieri che seguì le indagini all’epoca dei fatti. Il graduato dell’Arma in servizio alla stazione di Boscoreale ha discusso sulle posizioni di alcuni dei dipendenti imputati.  «Luigia Di Matteo passò il badge di Pasquale Luongo più volte», dice in aula. Tuttavia, la difesa (rappresentata dall’avvocato Massimo Sartore) ha fatto rilevare una serie di incongruenze sulle entrate e sulle uscite di alcuni dipendenti comunali finiti sotto inchiesta.

+++ leggi l'articolo completo OGGI in edicola su Metropolis Quotidiano +++

Roberto Mazza

21-04-2017 09:15:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso