Capri: tenta suicidio, resta aggrappato alle rocce, salvato dalla Polizia 


Si lancia nel vuoto per togliersi la vita, poi il terrore della caduta lo spinge ad aggrapparsi alle rocce, rimanendo sospeso sullo strapiombo. Un romeno di 24 anni è stato tratto in salvo, lungo via Provinciale Anacapri, da due agenti della Polizia di Stato del Nucleo Artificieri di Napoli attualmente in servizio presso il Commissariato di Capri. A lanciare l'allarme e fermare i poliziotti sono stati dei passanti che avevano assistito alla scena. Gli agenti hanno visto il giovane a circa due metri dal livello della strada con le mani avvinghiate alla rete che previene la caduta massi ed accovacciato su di uno spuntone di roccia. Resisi conto che non avrebbe potuto resistere a lungo in quella posizione e non potendo assolutamente raggiungerlo, hanno prelevato delle corde dalla loro autovettura e annodando a cappio una delle estremità, le hanno calate verso il giovane. Quest'ultimo dopo un breve colloquio si è convinto a collaborare e si è fatto tirare su. Il 24enne, in stato confusionale, è stato condotto in ospedale.

16-07-2017 19:10:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso