Castellammare. Abusi a Santa Caterina, nei guai la figlia del boss Raffaele 'o ninnillo


Avrebbe commissionato la realizzazione di un abuso edilizio all’interno del cortile di una palazzina del centro antico di Castellammare di Stabia, in via Santa Caterina. Un aumento volumetrico consistente nell’ampliamento di un appartamento. Con quest’accusa è finita a processo Antonietta Di Somma, 33enne e figlia del boss Raffaele ‘o ninnillo, capoclan del rione considerato il reggente del cartello criminale specializzato in spaccio ed estorsioni. 

Ciro Formisano

04-01-2018 09:10:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso