Castellammare. Il business della droga, 4 piazze nel Centro Antico


Quattro famiglie che gestiscono altrettante piazze di spaccio, a distanza di pochissimi metri una dall’altra. Tutte famiglie direttamente o indirettamente collegate al clan D’Alessandro. Così gli investigatori disegnano il centro antico di Castellammare di Stabia, un quartiere lasciato al degrado, dove da decenni la criminalità ha preso il posto dello Stato e l’unica àncora di salvataggio è rappresentata dalle associazioni e dalla Chiesa, che provano a strappare i ragazzi alla strada. 

Una città nella città dove i malviventi - come dimostra l’ultima inchiesta (leggi articolo a pagina 7) - arrivano addirittura a bloccare il traffico per mettere a segno un raid di fuoco. 

+++L'ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++

Tiziano Valle

07-12-2017 09:15:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso