Creattiva, la fiera delle arti manuali sbarca a Napoli dal 10 al 12 novembre


Il cucito come occasione di lavoro per le persone disabili. Si apre al sociale Creattiva, la fiera delle arti manuali che approda a Napoli per il settimo anno consecutivo e continua a crescere richiamando sempre più numerose le appassionate del “fai-da-te” che passa attraverso cento strade. Tante quante le imprese che esporranno da venerdì 10 novembre a domenica 12 novembre 2017 alla Mostra d’Oltremare di Napoli e che, oltre a portare in fiera materiali e oggetti tra i più disparati per il crochet, il quilting o il ricamo (solo per citare alcuni esempi delle arti che saranno in mostra) offriranno al pubblico la possibilità di frequentare centinaia di eventi (tra corsi, laboratori e dimostrazioni) e poter così toccare con mano i tanti percorsi delle arti artigiane del nostro Bel Paese. La manifestazione è stata presentata stamattina al Comune di Napoli alla presenza dell’assessore ai Giovani Alessandra Clemente e Carlo Conte, Project Manager per Promoberg del progetto Creattiva. 

I numeri

Cresce Creattiva Napoli. Quest’anno tra i padiglioni 5 e 6 del polo fieristico napoletano ci sarà il 10% delle imprese in più rispetto al 2016. Sono 17 le regioni italiane rappresentate, tre in più rispetto allo scorso anno. In testa ovviamente la Campania con 32 espositori (due in più rispetto a un anno fa) provenienti in prevalenza da Napoli e provincia (26): a seguire Avellino (3), Caserta (2) e Salerno (una impresa). La seconda regione più rappresentata è la Lombardia (21 imprese), seguita da Veneto, Umbria e Toscana.

In totale sono una trentina i settori merceologici rappresentati a Napoli Creattiva. Al primo posto troviamo la categoria “Mercerie e Tessuti”, con 20 imprese, seguita da “Filati e lavori d’ago” (16), “Articoli per bijoux – Beads” (15), “Ricamo” (12), “Decorazioni e colori” (10).

Creattiva nei suoi primi nove anni ha visto la partecipazione di oltre 900mila persone e di circa 4mila imprese, provenienti (in numero crescente) anche dall’estero.

 

Attenzione al Sociale

L’apertura al sociale dell’evento creato dalla Promoberg Fiera Bergamo passa attraverso due iniziative: una legata all’inclusione di persone disabili; l’altra al mondo della scuola, con particolare riferimento ai giovani studenti. Grazie alla rete, condivisa dal Comune di Napoli, tra un’azienda di macchine per cucire industriali (la Juki) l’associazione “Il telaio di Penelope” e la onlus La Scintilla che gestisce case-famiglia per persone disabili, 20 ragazzi parteciperanno a un laboratorio di cucito creativo per realizzare un simpatico borsellino porta-oggetti. Nei mesi successivi ci saranno corsi e laboratori in casa-famiglia.

Sin dal debutto di Creattiva, Promoberg Fiera Bergamo ha sempre fatto sue le indicazioni provenienti dal mondo medico-scientifico che sottolineano quanto siano importanti le arti manuali per le persone diversamente abili o che soffrono di disturbi evolutivi e/o specifici di apprendimento. Ma non solo. Nei casi in cui le arti manuali sono state introdotte nelle classi quali sostegno per gli studenti disabili, infatti, si è notato che l’innalzamento della qualità e dell’impegno ha riguardato tutti gli studenti.

 

Nuove occasioni di lavoro

Durante le edizioni andate in scena a Bergamo e Napoli, è emerso che, proprio grazie a Creattiva e ai contatti che ha la stessa ha generato tra pubblico ed espositori, ma spesso anche tra il mondo del lavoro e quello della scuola, si sono create nuove imprese, e quindi nuovi posti di lavoro. Napoli Creattiva, per far conoscere, promuovere e sviluppare le arti manuali ai più giovani, ha quindi deciso di riconoscere con piacere l'ingresso gratuito agli insegnanti, per consentire loro di apprendere in fiera, grazie anche alle centinaia di laboratori e dimostrazioni da parte di artisti e artigiani, le ultime novità in tema di tecniche e prodotti per le varie arti manuali. Gli insegnanti potranno frequentare i laboratori e raccogliere da artisti/artigiani/espositori tutte le informazioni sui temi che ritengono più interessanti e utili, in modo tale da poterli poi trasferire (nelle scuole) ai loro giovani studenti.

 

I commenti

“Ogni edizione di Creattiva porta con sé delle novità – spiega Carlo Conte, Project manager per Promoberg della manifestazione -, da parte sia dell’organizzazione, sia delle imprese: quando si tratta di valutare la partecipazione o meno di un espositore, la scelta è infatti effettuata in base alla qualità e alla capacità dello stesso di allestire laboratori e dimostrazioni in grado di soddisfare il pubblico. Sottolineo due nuove iniziative di questa edizione che ci stanno particolarmente a cuore, dedicate, nel primo caso, a una ventina di ragazzi disabili seguiti dalla onlus La Scintilla che consentirà loro, grazie anche allo sponsor Juki, di avere uno spazio a Creattiva e, soprattutto, di portare avanti nei prossimi anni un importante e concreto progetto d’inclusione. L’altra iniziativa, invece, riguarda l’ingresso gratuito offerto agli insegnanti, per favorire il loro aggiornamento e approfondimento in tema di arti manuali, che si tradurrà poi nel trasferimento di tutto ciò ai giovani studenti”.

“Per il quarto anno consecutivo accogliamo con gioia la Fiera “Napoli Creattiva” – dichiara l'Assessore ai Giovani, Alessandra Clemente. – In particolar modo, quest’anno, grande attenzione ai giovani ed al territorio, grazie alla donazione di Juki, partner di Ente Fiera Promoberg, di un vero e proprio laboratorio professionale di cucito per la formazione di giovani. Si inizierà in un posto speciale per giovani speciali. Al termine della manifestazione, infatti, l'Associazione La Scintilla, che svolge attività per ragazzi con la sindrome di down, individuata dagli organizzatori della Fiera, riceverà in dono tutti i macchinari necessari per la nascita del laboratorio di cucito presso la sede della casa famiglia dove opera e lì si terrà il percorso formativo a cura di Il Telaio di Penelope accompagnando i primi 20 giovani nella sfida di imparare un mestiere per raggiungere la propria autonomia. Saremo al loro fianco e lavoreremo per estendere quest’esperienza a quanti più giovani possibile”.

 

Il programma

Per conoscere nel dettaglio il programma e l’elenco degli espositori si può consultare il sito  www.fieracreattiva.it/napoli-creattiva/

08-11-2017 17:49:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso