Dati choc: «L'arenile di Castellammare è contaminato»


Castellammare. Il mare è sempre più blu, almeno secondo le recenti analisi dell’Arpac. Di balneazione non se ne parla ancora, ma di questo passo l’obiettivo potrebbe essere centrato. E mentre la fascia costiera la chiusura degli scarichi appare come la soluzione a tutti i problemi di inquinamento, non si può dire lo stesso per gli arenili, il vero scempio del litorale di Castellammare.

Mentre bambini e adulti continuano a scorrazzare sulla spiaggia della villa comunale, complice anche l’inaugurazione del nuovo lungomare, ci sono delle analisi choc che allarmano non poco. Il Comune lo sa ma questi parametri non li ha ancora resi noti. Dati che basterebbero a far interdire l’arenile all’uso pubblico.

Le analisi portano la firma dell’Arpac, in collaborazione con il ministero dell’Ambiente, il tutto finanziato dall’Unione Europea. E sulla scorta di questa relazione, il Comune di Castellammare si appresterebbe a chiedere fonti all’Europa proprio per effettuare una volta e per tutte la bonifica.

+++ leggi l'articolo completo OGGI in edicola su Metropolis Quotidiano +++

Daniele Di Martino

20-04-2017 08:40:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso