Donna impiccata a Capri: polizia in villa per esame luminol 


Un sopralluogo e' stato eseguito oggi dalla polizia scientifica nella villa di Anacapri, in una via che porta alla Grotta Azzurra, dove domenica scorsa e' stata trovata impiccata una donna di 67 anni. Della vittima non sono state diffuse ancora le generalita', il che da' la misura di quanto stretto sia il riserbo imposto dagli inquirenti. Dalle poche informazioni trapelate, gli accertamenti sono stati ordinati in quanto non si esclude alcuna pista, sebbene l'ipotesi principale, formulata nelle ore successive alla scoperta del cadavere, resti quella del suicidio, basata soprattutto su un biglietto rinvenuto dalla polizia nell'appartamento. Nel biglietto _ sul quale potrebbe essere effettuato un esame grafologico per accertarne l'autenticita' - la donna, vedova e madre di tre figli, avrebbe manifestato una condizione di forte malessere. Lo scritto era apparso come un elemento che ridimensionava (anche se non escludeva del tutto) i dubbi sulla ipotesi del suicidio scaturiti da alcuni elementi come la corda al collo allentata, i piedi che toccavano terra e alcune ecchimosi alla nuca. Stamattina la scientifica avrebbe svolto accertamenti ''irripetibili'' tra cui anche l'esame del Luminol per individuare eventuali tracce di sangue. Sul corpo della donna ieri, su disposizione della procura di Napoli, e' stata eseguita l'autopsia. 

11-08-2017 20:30:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso