Due ore solo per te, gli italiani e il rapporto con la rete


 

Secondo l’ultimo rapporto sul Digital Divide, di recente pubblicato, emerge che gli italiani spendono mediamente non meno di 2 ore al giorno sulla rete.

2 ore ogni giorno in cui, tramite pc o tablet o smartphone la loro attenzione è interamente dedicata a ciò che accade in rete. Alle notizie che circolano on line, alle offerte e ai servizi proposti su internet. Che sia per informarsi, per socializzare, per cercare qualcosa in particolare o per puro intrattenimento, la rete si può quasi paragonare all’amante ideale.

Ma l’italiano in rete, al di là di chi ci va per lavoro, che cosa fa?

Partiamo innanzitutto dai numeri: a fronte di una popolazione totale di 59,80 milioni, 30.21 milioni sono attivi sul web, 31 milioni coloro i quali usufruiscono dei social network, 50,77 milioni gli utenti che usufruiscono di internet attraverso gli smartphone. I social più utilizzati?

Facebook in testa, Twitter, Instagram, Linkedin, Pinterest. I servizi di messaggistica istantanea. Whatsapp, Facebook messanger e Viber.

Poi la classica ricerca sui motori di ricerca, Chrome tra i primi, o la consultazione dei portali di informazione, di solito si tratta delle testate cartacee più note che tradotte on line e aggiornate in tempo reale concentrano la maggior parte dell’utenza.

Ma non sono solo i social o l’informazione a far crescere i numeri della rete. L’intrattenimento, dove la TV si attesta ancora al primo posto, sta prendendo sempre più piede nella sua forma interattiva. Ecco che ai classici quizzoni di baudiana memoria, scattano in classifica i giochi on line: quiz animati, ma anche giochi in streaming dedicati al calcio, poker e slot machine. Su questa ultima categoria di giochi, ovvero i casino games, sono nati, recentemente, devi veri e propri portali che informano gli utenti con guide ed articoli di news soprattutto per quanto riguarda le slot machine online, che sono fra i giochi più amati di questa tipologia.

Già, la rete come amante ideale, che intrattiene e svaga non è alla fine un paragone così audace…

01-08-2017 12:00:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso