I Nas piombano all'ospedale Ruggi di Salerno


Ispezione dei carabinieri del Nas, questa mattina, nell'Azienda ospedaliera universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno. Per il direttore generale Nicola Cantone "l'ispezione disposta dal Ministero è andata a buon fine. Nella sala codice giallo del pronto soccorso i pazienti erano in tutto quindici e tutti sui propri letti, stessa cosa anche nella sala in codice rosso con quattro pazienti sistemati ognuno nel proprio letto. Tutto regolare anche nella sala di chirurgia. Sono state monitorate tutte le postazioni; ci sono anche letti non utilizzati disponibili per eventuali emergenze. Il personale - rimarca il manager Cantone - era al completo e non è stata evidenziata alcuna anomalia". "Dal 1 gennaio alle ore 13 di oggi abbiamo registrato 3572 accessi. Credo che siamo la prima azienda della Campania in termini di numeri di accessi che vi sono avuti per una situazione emergenziale particolare: freddo forte, immediata chiusura delle festività natalizie, maggiori picchi influenzali, emergenze meningite hanno determinato una emergenza che però riguarda tutta l'Italia e non la sola regione Campania. Realtà grandi come il Ruggi e il Cardarelli, ad esempio, vivono queste situazioni perché rappresentano un punto di riferimento per un vasto bacino di utenza. Il Ruggi - conclude Cantone - ha fronteggiato in maniera egregia tutte le emergenze. Mi preme ringraziare i medici e tutte le categorie professionali sanitarie, il personale infermieristico e tutto il personale dei servizi di supporto per il lavoro svolto in maniera encomiabile".

11-01-2017 22:34:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso