Lyber, un numero fisso per il cellulare


Lo sviluppo e la diffusione di soluzioni Mobile & Wireless ha, negli ultimi 10-15 anni, fatto crescere in modo esponenziale il numero dei “mobile workers”, ovvero di quei lavoratori che svolgono gran parte della loro attività lontano dagli uffici e dalle scrivanie. Non si tratta solo di quelle figure "tipicamente" operanti in mobilità, come agenti di vendita o tecnici di assistenza, ma come emerge da una ricerca dell’Osservatorio ICT & Professionisti della School of Management del Politecnico di Milano, oltre il 40% dei professionisti italiani trascorre almeno il 50% del tempo lavorativo fuori dallo studio.

Proprio pensando ai mobile workers, ma anche a nuove aziende e a startup innovative, che Messagenet, dinamica azienda TLC fondata nel 1999 da Marco Fiorentino e Andrea Galli, ha da poco lanciato Lyber un servizio telefonico che unisce i vantaggi e la rappresentatività della linea fissa con la comodità di quella mobile.

La procedura di attivazione, davvero semplice e veloce (abbiamo impiegato meno di un minuto durante la nostra prova), si effettua nel sito web (www.lyber.it) o attraverso l’app gratuita dedicata, disponibile per iOS e Android. Dopo aver inserito il nostro numero di cellulare, ci viene assegnato in esclusiva un numero fisso con un prefisso italiano a scelta. Da quel momento, chi chiamerà quel numero fisso verrà smistato automaticamente al nostro cellulare, mentre dal cellulare potremo scegliere di chiamare qualsiasi numero fisso o mobile, facendo apparire, come identificativo del chiamante, il nostro numero mobile o il numero fisso che ci è stato assegnato. Nel caso si tratti non di un singolo utilizzatore ma di un gruppo di lavoro o di un’azienda con più dipendenti, è possibile abbinare allo stesso numero fisso assegnatoci più numeri di cellulare, verso cui le chiamate entranti potranno essere smistate in simultanea o in sequenza. Chi riceve la chiamata vede il numero del chiamante, e viene informato con un messaggio sul display se la telefonata è arrivata sul numero Lyber o direttamente su quello del cellulare. Da segnalare che gli inoltri funzionano sempre perché non viene utilizzato internet ma la rete GSM, presente ovunque sul territorio.

Ma non finisce qui. Lyber ha le funzioni di un centralino evoluto senza però i costi derivanti da linee fisiche, cablaggi ed apparecchi dedicati. Nel pannello di gestione del servizio si possono inserire messaggi vocali (file audio o un text to speech Nuance con voce maschile o femminile) di benvenuto per chi chiama, di ufficio chiuso (in una apposita tabella si inseriscono gli orari e i giorni di apertura e chiusura dell’attività), di non raggiungibilità degli interni. Inoltre, è attivabile una segreteria telefonica, con possibilità di inviare i messaggi registrati ad un indirizzo email.

Tra le altre funzioni disponibili, ci sono la notifica di chiamata persa o di chi ha risposto ad ogni telefonata entrante, e la possibilità, dopo aver risposto, di trasferire una chiamata ricevuta ad un altro numero associato all’account Lyber, proprio come avviene tra interni di un classico centralino.

Abbiamo testato Lyber per oltre un mese e siamo rimasti soddisfatti dall’affidabilità della piattaforma e dal livello di assistenza fornito. Qualche piccola défaillance l’abbiamo riscontra solo nel trasferimento di chiamata da un interno all’altro.

Il costo del servizio è di 12 euro+IVA al mese per ogni utente associato, che potrà ricevere e fare tutte le chiamate che vuole senza ulteriori costi. È possibile provare il servizio gratuitamente per 30 giorni, senza impegno di acquisto.

Gennaro Annunziata

24-07-2017 13:00:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso