Napoli, operazione scudetto. De Laurentiis ha altri tre colpi in canna


L’operazione scudetto entra nel vivo. A pochi giorni dal ritiro di Dimaro, in programma da mercoledì, Aurelio De Laurentiis è pronto a sferrare altri tre colpi per rendere il suo Napoli ancora più forte e fare della sua macchina una vera Ferrari. Il sogno del patron è soltanto uno: dare filo da torcere alla Juventus e duellare fino alla fine del campionato per il titolo, così da interpretare il ruolo di vera antagonista dei bianconeri. Ci spera, il presidente del Napoli, che ha blindato tutto il suo scacchiere pezzo dopo pezzo all’indomani del super girone di ritorno disputato dagli azzurri, addirittura migliore di Juventus e Roma. A partire da Sarri, che lo sogna come nuovo Ferguson, fino a Mertens, l’ultimo pezzo da novanta che sembrava destinato a dover imitare la fuga di Higuain. De Laurentiis stavolta ha curato tutto nei dettagli e adesso ha pronte diverse operazioni di mercato per non lasciarsi trovare impreparato e chiudere la campagna acquisti anticipatamente, alla luce dei preliminari di Champions League che si disputeranno a partire da metà agosto. E’ questo il vero segreto del club partenopeo che, sotto la guida di Cristiano Giuntoli, s’è mosso immediatamente sul mercato, individuando da subito i profili ideali per il 4-3-3 di Maurizio Sarri. 

Primo colpo: Adam Ounas

Il primo colpo, ancora non ufficiale ma ormai confermato dallo stesso calciatore sui social, è Adam Ounas. Il francese, di origini algerine, ha preferito il progetto azzurro a quello della Roma e dello Zenit. All’ombra del Vesuvio in tanti sono entusiasti per questo colpo di mercato, costato alle casse di De Laurentiis 12 milioni di euro più bonus. Il 22enne potrebbe rivelarsi un vero jolly alla corte di Sarri, perché in grado di interpretare il ruolo di vice Callejon e Insigne, oltre quello di trequartista dietro alle punte nel caso il tecnico toscano dovesse cambiare modulo in base agli avversari che si ritroverà sulla strada. Oggi, a Roma, sosterrà le visite mediche per poi raggiungere i nuovi compagni di squadra direttamente in ritiro a Dimaro.

In arrivo c’è Mario Rui

Sarà questa la settimana decisiva per regalare a Sarri il secondo colpo di mercato dopo Ounas, convinto dallo stesso allenatore del Napoli ad accettare il progetto di De Laurentiis. La distanza tra domanda e offerta per arrivare al terzino della Roma è a un passo dall’essere colmata: gli azzurri mettono sul piatto 8 milioni di euro più 2 di bonus e, in virtù della volontà del calciatore, che ha chiesto ai giallorossi la cessione, potrebbero bastare per chiudere la trattativa. Mario Rui, pupillo di Sarri dai tempi di Empoli, ha detto esplicitamente di voler passare al Napoli per riabbracciare il suo vecchio maestro, quel tecnico che gli ha aperto le porte della Serie A prima del passaggio alla Roma, dove poi ha dovuto fare i conti con il più grave infortunio della sua carriera. 

Terzo tassello: Berenguer

Resta in piedi anche la trattativa per Berenguer, calciatore corteggiato da tempo dal Napoli. Lo spagnolo 21enne sarebbe il secondo esterno da mettere a disposizione di Sarri dopo Ounas, ma c’è il problema legato alle pretese dell’Osasuna, oltre alla cessione di Giaccherini. Se non va via l’ex Juve, il Napoli non può concludere l’affare Berenguer, che ha già accettato anche la proposta di un quinquennale da parte degli azzurri. L’Osasuna, però, chiede oltre 9 milioni di euro, in virtù della clausola rescissoria prevista nel suo contratto. 

Caso portiere: il poker

L’ultimo colpo, addirittura il quarto, potrebbe essere quello del portiere da affiancare a Reina, che molto probabilmente andrà in scadenza. I nomi sono tanti, ma il pupillo di Giuntoli resta Meret.  

Teresa Palmese

03-07-2017 16:00:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso