Primarie a Torre Annunziata: la sfida nel centrosinistra è tra il medico Carmine Alfano e il bancario Vincenzo Ascione


Una stretta di mano veloce e per Carmine Alfano e Vincenzo Ascione è iniziata ufficialmente la campagna elettorale per le primarie di coalizione del centrosinistra che si terranno il 26 febbraio.  Il medico chirurgo e il bancario hanno le idee chiare: vincere. «In tanti mi conoscono - spiega invece Carmine Alfano - non devo convincere nessuno per ottenere una preferenza alle primarie. Ho sempre creduto che la qualità di un professionista si vede sul campo, che sia un politico o altro. E’ stato così con mio padre dal quale ho imparato prima di tutto l’umiltà e l’onestà e poi la passione per il lavoro medico. Quando ho scelto di candidarmi l’ho fatto con la consapevolezza che Torre ha bisogno di un’occasione di riscatto, di un’operazione chirurgica, se vogliamo metterla così, attraverso la quale ogni passo va costruito a misura, studiato e realizzato nel più breve tempo possibile. Io sono così, semplicemente espressione di una società civile stanca di vedere la propria città soffrire». Ad Ascione il medico augura «Una buona campagna elettorale che sia all’insegna del rispetto delle regole e dei ruoli. Che vinca il migliore non posso augurarglielo altrimenti dovrei augurare a me stesso di vincere» scherza. «Il nostro partito ha deciso di puntare su un profilo politico e perciò ha messo in campo me - spiega invece Vincenzo Ascione -  quando parlo di politica mi ispiro a due esempi. Il primo: Paolo Sesto che sosteneva che la politica è la più alta forma di carità cristiana e quindi sposa in pieno il mio spirito di servizio, un sindaco che sia a servizio del proprio popolo. L’altro esempio invece - continua Ascione - è quello di un sindaco santo come Giorgio La Pira: seguirò questi due esempi e spero di essere all’altezza del compito». Al suo sfidante invece augura: «A Carmine auguro di poter rappresentare al meglio tutto quello che gli altri hanno augurato a me, di rappresentare le idee del proprio gruppo, di coniugare gli aspetti, le ambizioni e le esigenze di cittadini che crederanno in lui». Ora la parola passa ai cittadini: dieci giorni per conoscere i candidati prima di scegliere chi rappresenterà il centrosinistra nella sfida finale per le elezioni amministrative di maggio. 

Giovanna Salvati

12-02-2017 22:50:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso