Scampia, l'affondo dell'europarlamentare Andrea Cozzolino: «Persi 7 milioni fondi Ue»


Napoli. Uno degli aspetti più gravi dell'incendio divampato domenica a Scampia è che la zona del campo rom avrebbe dovuto essere bonificata e salvaguardata grazie a "circa sette milioni di euro di fondi europei", che invece "sono andati persi". Lo denuncia l'europarlamentare Andrea Cozzolino (Pd), che spiega come, in mancanza di un progetto concreto, la somma stanziata per il periodo di programmazione 2007-2014 sia stata assegnata dalla Regione Campania ad altre iniziative, in modo da evitare di dovervi rinunciare. "Non possiamo concederci il lusso di perdere risorse", continua l'eurodeputato, secondo il quale si sarebbero potuti evitare gli incendi "se ci fosse stato un lavoro di cura e ripristino dei luoghi attraverso l'ordinaria amministrazione".

La vicenda di Scampia "dimostra drammaticamente" che "Napoli è una città senza guida", attacca Cozzolino, "domani saremo nel consueto caos per non aver accompagnato con un lavoro istituzionale e di collaborazione con Protezione civile, forze dell'ordine, governo e associazioni lo sgombero della parte del campo che occupa l'ex statale Asse mediano, previsto meritoriamente dalla magistratura per l'11 settembre. Ci vuole ora responsabilità da parte di tutti verso quel quartiere già ampiamente provato e verso la comunità rom", conclude.

30-08-2017 09:00:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso