Sei vittorie e un pareggio, il Napoli d'inverno vola. Gabbiadini, c'è l'offerta giusta per l'addio


Sei vittorie e un pareggio nelle ultime sette partite, 23 gol fatti e nove subiti. E' un Napoli entusiasmante quello che, a cavallo tra il 2016 e l'anno nuovo, e' uscito dalla crisi di novembre, scalando posizioni in classifica e ottenendo il pass nelle coppe: dopo la qualificazione Champions, che ha portato alla sfida contro il Real Madrid, ieri i rincalzi di Sarri hanno steso anche lo Spezia, passando ai quarti di Coppa Italia: gli azzurri affronteranno la Fiorentina, mentre i tifosi gia' pregustano la doppia sfida di semifinale contro la Juventus. La sfida allo Spezia, oltre a confermare lo stato di agitazione delle curve azzurre, con gli scontri che hanno portato al ferimento di sei agenti di polizia, ha regalato nuove certezze a Maurizio Sarri sulla bonta' della rosa allargata. Emanuele Giaccherini ha strappato applausi con il gol del 2-1, confermando una piena integrazione nel progetto azzurro; Marko Rog, schierato titolare per la prima volta, ha mostrato lampi di talento, ma anche di essere sulla strada giusta nell'apprendere quella disciplina tattica di cui Sarri lo aveva trovato carente in estate, all'arrivo a Napoli. E segnali positivi dal punto di vista della forma fisica sono arrivati anche da Pavoletti, che ha fatto il proprio esordio ed e' pronto a fare da alternativa in attacco. Alternative preziose per un Napoli che da domani, dopo il giorno di riposo concesso da Sarri, tornera' ad allenarsi in vista della sfida al Pescara in programma domenica, ancora al San Paolo. Il tecnico azzurro tornera' a puntare sui titolarissimi, a cominciare da Dries Mertens, squalificato in coppa, che domenica dovrebbe tornare al centro dell'attacco. Quella di ieri potrebbe essere stata, invece, l'ultima partita nel Napoli per Manolo Gabbiadini, che resta sul piede di partenza, nonostante i tre gol nelle ultime tre sfide. Sull'attaccante punta forte il West Bromwich Albion, che sarebbe pronto a versare i 20 milioni chiesti da Napoli, ma sullo sfondo restano Leicester e Southampton, oltre ai tedeschi del Wolfsburg che per primi si erano lanciati sulla punta bergamasca. Pavoletti e Mertens, dunque, formeranno la batteria di prime punte, nell'attesa del rientro di Arek Milik: domani alle 12 il polacco sara' visitato a Roma dal professor Mariani per l'ultimo check-up post-intervento al ginocchio. Se l'evoluzione sara' stata positiva, Milik puo' tornare a breve ad allenarsi in gruppo per riprendere il ritmo che gli consentira' il ritorno in campo: un primo assaggio di campo, il polacco potrebbe averlo a fine mese nel match di campionato contro il Palermo. Nessun problema, invece, per Ivan Strinic, uscito ieri anzitempo per un affaticamento: l'esterno sara' regolarmente in  campo contro il Pescara.

Redazione

11-01-2017 20:07:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso