Sfruttamento prostituzione in Campania: 9 misure cautelari, 5 in carcere


Sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione in concorso. Con questa accusa 5 persone sono finite in carcere, una ai domiciliari e altre due hanno ricevuto il divieto di dimora nella provincia di Caserta. L'ordinanza di misure cautelari, emessa dal gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti dei nove indagati, è stata eseguita questa mattina dai carabinieri di Marcianise nelle province di Caserta e Napoli. Dall'indagine è emersa l’esistenza di un gruppo di albanesi dedito a favorire la prostituzione di 15 donne, di diversa nazionalità, lungo il centralissimo viale Carlo III che attraversa i comuni casertani di Marcianise, Capodrise, San Marco Evangelista e San Nicola la Strada.

20-11-2017 09:51:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso