Telecamera ed allarme tutto in One


Se è vero, come emerge dai sondaggi, che un italiano su due si sente poco sicuro anche fra le mura domestiche, si comprende chiaramente perché ci sia un vero e proprio boom di installazioni di impianti di allarme nelle abitazioni con una crescente diffusione dei sistemi di videosorveglianza, accessibili da remoto attraverso smartphone e tablet.

Forte della acquisizione della Myfox, azienda con esperienza ventennale nel settore degli antifurto, il gruppo francese Somfy ha di recente presentato una nuova linea di prodotti per l’home-security, che comprende One, una videocamera di sicurezza, che si distingue dagli altri prodotti sul mercato in quanto offre anche le funzioni di allarme (integra sensore di movimento e sirena), oltre ad essere compatibile con un ecosistema di altri dispositivi, che possono implementare il livello di protezione dell’abitazione in base alle proprie esigenze.

Costruita in robusto policarbonato è un piccolo cilindro (9 cm di diametro e 10,8 cm di altezza) dal design essenziale e moderno (premiato con il prestigioso IF Design Award 2017) che si adatta a qualsiasi tipo di arredamento in modo discreto, poco evidente così da non essere notata da eventuali ladri. È di colore nero (la versione base) o bianco (la versione plus).

Sulla parte frontale presenta una griglia che nasconde un microfono ed un otturatore meccanico motorizzato e comandabile a distanza, che, coprendo completamente l’obiettivo e disattivando il microfono, garantisce il rispetto della privacy quando si è in casa. Sul retro, la porta microUSB per alimentarla (cavo e alimentatore da parete in dotazione), un pulsante di reset ed una seconda griglia dietro la quale c’è l’altoparlante. Sul fondo i forellini di uscita per la sirena integrata da 90+ dB.

Vanta caratteristiche avanzate, come risoluzione Full HD, zoom digitale 8X, grandangolo (130°), visione notturna, sistema audio integrato a due vie per dialogare tramite smartphone con chi è presente in casa, sensore di movimento ad infrarossi. Quest’ultimo, in combinazione con l'analisi delle immagini, offre un rilevamento due volte più preciso: solo se avvengo nello stesso momento verrà dato l’allarme. Così se una persona, che passa davanti alla telecamera, con il suo calore corporeo, che provoca una variazione di temperatura, fa scattare l’allarme, dei rami che si muovono dietro a una finestra o una variazione di temperatura, dovuta all’accensione dei riscaldamenti, avvenendo in modo indipendente, non provocano allarmi. Grazie al rilevamento selettivo, è possibile definire quali delle zone inquadrate sono da monitorare e quali no. In questo modo eventuali animali domestici potranno passeggiare senza far scattare l'allarme.

L’installazione è facile e veloce. Si lancia l’app gratuita Somfy Protect, disponibile per iOS e Android, e seguendo passo-passo le istruzioni fornite, si raggiunge l’obiettivo in pochi minuti. L’utilizzo è altrettanto semplice. Ad esempio, l'attivazione intelligente permette di attivare/disattivare il sistema automaticamente tramite la funzione di geolocalizzazione dello smartphone.

Quando viene rilevata un’effrazione, l’intruso è immediatamente fotografato e parte una registrazione video della durata di dieci secondi memorizzata sul Cloud della Somfy, così che non possa essere distrutta. La sirena scatta automaticamente per far fuggire lo scassinatore oppure, ricevute notifiche via sms, email ed app, si può far scattare la sirena manualmente da remoto con un semplice clic sullo smartphone. L'allarme scatta anche se qualcuno tenta di distruggere o spostare il One.

Nella confezione della versione One+, che integra una scheda SD ed una batteria (autonomia 6 ore) per memorizzare le immagini e assicurare una protezione continua in caso di interruzione di corrente, sono presenti anche un sensore IntelliTAG per porte e finestre e un badge per attivare/disattivare il sistema che abbiamo avuto modo di provare con grande soddisfazione.

La maggior parte dei sensori porte/finestre sono costituiti da due elementi: una piastra di acciaio ed un trasmettitore radio completo di batteria integrato in una custodia con un piccolo magnete. Un pezzo viene montato alla porta o finestra, e l'altro è collegato al telaio. Quando la porta o la finestra si apre, viene meno il contatto tra le due parti ed il trasmettitore invia un segnale al sistema di allarme, che è così sempre in grado di sapere se la porta o la finestra è aperta o chiusa.  IntelliTag è invece un pezzo unico che integra una CPU, sensori di vibrazioni, movimento e inclinazione e uno giroscopio ed è in grado di distinguere tra un toc-toc alla porta, un pallone che la colpisce, o lo scuotimento violento di un ladro che tenti di forzarla.

Il telecomando badge intelligente, a forma di portachiavi circolare, ha quattro pulsanti per controllare il sistema di allarme: attivazione, disattivazione, modalità notte, e panico. Modalità notte attiva il sistema escludendo i sensori di movimento della telecamera. Premendo il pulsante panico, una volta, il sistema invia un avviso a tutti gli utenti registrati, premendo due volte suona immediatamente la sirena. Grazie al sensore di prossimità integrato nel telecomando è possibile disinserire automaticamente l’antifurto quando si rientra a casa. Assegnando un badge a ciascun membro della famiglia, sempre sfruttando il sensore di prossimità, il sistema può sapere chi è presente in casa. È così possibile utilizzare il telecomando anche per gestire la telecamera: si può lasciare l'otturatore aperto quando ci sono i più piccoli soli in casa, e farlo chiudere quando gli adulti rientrano. IntelliTag ha una batteria ministilo, il telecomando una batteria a bottone CR2032 (autonomia per entrambi di un anno).

È possibile condividere l'accesso al sistema con i vicini e parenti che potranno intervenire se non siamo disponibili e, grazie alla compatibilità con Amazon Echo, si può controllare One con la voce.

Disponibile nei punti vendita Leroy Merlin, sul sito del produttore e su Amazon, Somfy One costa 249 euro, la versione One+ è invece disponibile a 399 euro.

Per la registrazione continua di quanto ripreso da One nel Cloud con 1 giorno di backup, occorre un abbonamento da 4,99 euro/mese, per un backup degli ultimi 7 giorni si sale a 9,99 euro/mese.

Gennaro Annunziata

06-11-2017 15:28:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso