Terzigno. I commercianti “vittime” della sosta, scatta la protesta in via San Pasquale


Stretti dalla morsa sempre più pressante di una crisi economica che non lascia tregue, gli esercenti di via San Pasquale, a Terzigno, devono fare i conti con l’ennesima grana ammazza-commercio. Da oltre un anno chiedono che la sosta lungo quella strada venga regolata tramite l’installazione del disco orario, un dispositivo che permette di facilitare il controllo e la limitazione della durata della sosta degli autoveicoli; deve essere utilizzato quando i parcheggi in una determinata zona sono delimitati da strisce in terra. Ma dopo un anno di richieste e, a un mese dalla nuova lettera protocollata in Comune al fine di chiedere delucidazioni all’amministrazione comunale, non sono arrivate risposte.

+++ L'ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++

Andrea Ripa

10-11-2017 11:56:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso