Toni Servillo legge Napoli: l'attore al Rione Sanità per il trentennale di Teatri Uniti


Dopo aver incantato - con le sue lezioni sul teatro - gli spettatori del Bellini nell’Elvira di Louis Jouvet, Toni Servillo torna a Napoli. Dal 14 al 19 marzo il Nuovo Teatro Sanità diretto da Mario Gelardi dedica un'intera settimana alla compagnia Teatri Uniti, che festeggia il suo trentennale portando in scena due spettacoli di grande successo. Si parte martedì alle 21 con “Toni Servillo legge Napoli”, in cui l’attore incontra il pubblico al Rione Sanità, per raccontare Napoli e le sue contraddizioni; si prosegue dal 17 al 19 marzo con “Magic People show”, dall'omonimo romanzo di Giuseppe Montesano, ritratto di una delirante società specchio paradossale di un'Italia in preda a dipendenze di vario genere, portato in scena da Enrico Ianniello, Tony Laudadio, Andrea Renzi e Luciano Saltarelli. In una serata che vuole essere un omaggio al teatro e a Napoli, Servillo racconta la sua città dal palco di piazzetta San Vincenzo, leggendo le parole di poeti e scrittori che di Napoli hanno conosciuto bene la carne e il cuore: «Ho scelto questi testi – rivela Servillo – perché ne emerge una lingua viva nel tempo, materna ed esperienziale, che fa diventare le battute espressione, gesto, corpo». “Toni Servillo legge Napoli” è un viaggio dentro il corpo delle parole che hanno raccontato il capoluogo partenopeo, ma è anche un omaggio alle voci letterarie e teatrali di Napoli: da Salvatore Di Giacomo a Ferdinando Russo, Raffaele Viviani, Eduardo De Filippo e Antonio De Curtis, fino a Enzo Moscato, Mimmo Borrelli, Maurizio de Giovanni e Giuseppe Montesano. 

GIULIANA COVELLA

12-03-2017 16:13:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso