ZenFone 4, la fotografia mobile a livelli top


Per presentare la nuova e numerosa famiglia di smartphone ZenFone 4 — ZenFone 4, 4 Pro, 4 Selfie, 4 Selfie Pro, e 4 Max — Asus ha fatto davvero le cose in grande con un esclusivo evento per la stampa europea tenutosi al Convention Center - La Nuvola di Roma. Denominatore comune di tutti i modelli presentati nella capitale è che nascono per assicurare la migliore esperienza fotografica e quindi sono tutti dotati di dual camera, con due fotocamere posteriori o frontali, a seconda della versione.

Ed è proprio la fotocamera posteriore doppia, unita ad un design ricercato e raffinato, a rendere lo ZenFone 4 (ZE554KL), che ha specifiche hardware buone ma certo non superlative, una proposta molto appetibile per chi volesse acquistare un nuovo telefono senza stanziare un budget da top di gamma.

Nella elegante confezione di vendita, di colore nero con scritte oro, oltre al telefono, sono presenti un mini guida cartacea, un alimentatore USB, un cavo USB-USB Type C, degli auricolari in ear di discreta fattura, con tasto sul cavo e set di gommini di ricambio per adattarle ai condotti uditivi, oltre ad uno spillo metallico per aprire il cassettino estraibile SIM/microSD. 

Lo ZenFone 4 ha una scocca unibody in alluminio, realizzata impiegando innovative nano-tecnologie per lo stampaggio (nano-molding technology, NMT), che è sottile (7,5 mm), leggera (165 g) ma, allo stesso tempo molto resistente. Sia la faccia anteriore che quella posteriore sono ricoperte da Corning Gorilla Glass, dai bordi sagomati con curvatura 2.5D, ed offrono una presa confortevole e una finitura resistente ai graffi anche se si riempie di impronte facilmente.

Frontalmente, il display è circondato da una cornice ridottissima, così da avere una larghezza contenuta dello chassis (75,2 mm) ed ottimizzare l’ergonomia fornendo massima comodità di impugnatura. Nella parte alta, oltre i sensori di luminosità e prossimità, sono presenti, a sinistra, l’obiettivo della fotocamera frontale e, al centro, la griglia della capsula auricolare/speaker di sistema con integrato un led di notifica. In basso i due tasti touch capacitivi, Indietro e Multitasking, retroilluminati, con al centro il tasto Home, che incorpora lo scanner di impronte digitali, preciso nel riconoscimento ma non velocissimo nello sblocco dello schermo.

Lungo il bordo laterale, in metallo pregiato con taglio a diamante, a destra, il bilanciere del volume ed il tasto di accensione/blocco; in basso, il jack audio da 3.5 mm, il microfono, la porta USB Type-C e l’altoparlante stereo; in alto, il secondo microfono; a sinistra, il cassettino estraibile che può ospitare, in contemporanea, due SIM card in formato Nano, o, in alternativa, una SIM e una microSD (fino a 2 TB) per espandere i 64 GB di memoria integrata.

La superficie posteriore è perfettamente liscia e senza sporgenze, dal momento che il sistema dual camera, affiancato dal flash led, sono completamente all’interno del telaio del telefono. Bellissimo il motivo a cerchi concentrici che interagisce con la luce e crea un effetto cangiante intorno al logo Asus. 

Il display da 5,5 pollici Full HD (1920x1080) è un Super IPS+ con luminosità di 600 cd/m2 che assicura una buona visibilità anche sotto la luce diretta del sole. Grazie alla tecnologia ASUS Splendid è possibile regolare la temperatura del colore del display in base alla luce ambientale così da avere sempre il massimo comfort visivo. I colori sono vividi, la nitidezza buona e gli angoli di visuale elevati.

Il processore on board è un Qualcomm Snapdragon 630, con otto core a 64 bit, supportato da 4 GB di RAM e dalla GPU Adreno 508. Durante il test effettuato, questa dotazione hardware ha offerto prestazioni più che soddisfacenti con una buona velocità di caricamento delle applicazioni ed una apprezzabile fluidità nell’utilizzo di app, navigazione web, fruizione di contenuti multimediali e giochi 3D di ultima generazione. Anche se messo sotto pressione, non si sono mai riscontrati aumenti di temperatura anomali della superficie esterna del telefono.

Per quanto riguarda il comparto audio, lo ZenFone 4 integra due altoparlanti stereo che assicurano un suono potente, con pochi bassi ma privo di fastidiose distorsioni anche al massimo volume. I due microfoni con cancellazione del rumore, eliminando i suoni ambientali indesiderati, garantiscono la massima qualità audio durante le conversazioni. Con l’app AudioWizard è possibile settare anche l'audio delle cuffie in funzione delle proprie esigenze, mentre la tecnologia DTS Headphone:X permette di godere di un audio surround 7.1 virtuale di qualità teatrale.

Grazie al processore progettato per ottimizzare l'efficienza energetica, la batteria non removibile ad alta capacità da 3300 mAh ci ha portato in fondo ad una giornata di intenso utilizzo con quasi il 30% di autonomia residua. Quando poi arriva il momento di ricaricare, la tecnologia BoostMaster offre 15W di potenza, che consentono di raggiungere, in poco più di 30 minuti, un livello di carica pari al 50%.

Semplice ed efficace la gestione delle due SIM, ottima la qualità delle chiamate telefoniche, con possibilità di registrarle. Ottima la ricezione del segnale, buono il livello audio in capsula. Possibile l’inoltro automatico delle chiamate da una sim all’altra, supportata la tecnologia VoLTE. La connettività vede la presenza di 4G LTE, upload fino a 600 Mbps (LTE Cat 12) e upload fino a 150 Mbps (LTE Cat 13), oltre a Wi-Fi 802.11ac dual-band con tecnologia MIMO e Bluetooth 5.0. La tecnologia NFC integrata permette di effettuare i pagamenti dallo smartphone avvalendosi del sistema Android Pay. Per la navigazione turn-by-turn, sono supportati GPS, AGPS, GLO, BDS, GAL. Non manca la Radio FM.

Il comparto fotografico è il vero punto di forza di questo smartphone, che adotta un avanzato sistema a doppia fotocamera per portare la fotografia mobile a livelli top. La fotocamera principale è dotata di un sensore Sony IMX362 e di un obiettivo ad ampia apertura f/1.8, che, in sinergia con il flash led e la stabilizzazione ottica dell'immagine (OIS), consentono di realizzare, anche in ambienti scarsamente illuminati, foto luminose e nitide, prive di sbavature o tremolii. Ad affiancarla una fotocamera grandangolare da 120°, per includere più persone nei propri scatti, realizzare foto panoramiche di grande effetto, ottenere foto in spazi ristretti, dove non è possibile indietreggiare per inquadrare tutto ciò che si desidera riprendere. La messa a fuoco si ottiene in soli 0,03 secondi grazie alla tecnologia Dual Pixel PDAF. Grazie all’immediata commutazione tra le due camere, è possibile ottenere la migliore composizione per la foto senza perdere il momento giusto in cui scattare.

Le performance sono ulteriormente migliorate dal processore di immagine (image signal processor, ISP) Qualcomm Spectra 160, e da un sensore dedicato alla correzione del colore RGB che rileva la luce ambientale e regola automaticamente le impostazioni, per ottenere immagini dai colori realistici e naturali. Sono disponibili un vasto assortimento di modalità di scatto, tra cui Slow Motion, Time Lapse e la modalità PRO, con comandi manuali simili a quelli presenti sulle reflex digitali. È possibile anche ottenere immagini in formato RAW. I video si possono registrare in risoluzione 4K UHD (3840 x 2160) beneficiando della stabilizzazione elettronica dell'immagine (EIS). La fotocamera frontale da 8 megapixel con obiettivo F2.0 e campo visuale di 84° garantisce selfies più che soddisfacenti, ulteriormente migliorabili mediante l’app SelfieMaster che, con dieci livelli di bellezza a disposizione, permette di rimuovere le rughe, cancellare le macchie e regolare il tono della pelle.

Su ZenFone 4 è installata la versione 7.1.1 Nougat di Android, con interfaccia utente ZenUI 4.0, più semplice e più veloce rispetto alla precedente ZenUI 3.0, e con un numero di applicazioni precaricate ridotto rispetto al passato. Con le ZenMotion è possibile interagire con il telefono tramite gestures: così, ad esempio, basta tracciare la “W” sullo schermo spento, per lanciare l'applicazione Meteo, o la “S” per aprire la fotocamera. Tra le funzionalità disponibili, Safeguard che automatizza le comunicazioni in caso di emergenza, Page Marker per salvare pagine web, Doppia Apps per avere doppio account con app come Facebook, Messenger, Wechat e Instagram, Gioco Genie che aumenta la velocità di gioco ed è in grado di registrare o fare la diretta streaming del gameplay corrente dell'utente.

Disponibile in Italia solo nella colorazione Midnight Black, lo ZenFone 4 è in vendita a 499 euro, un prezzo che, a nostro avviso, è eccessivo e rischia di penalizzarlo in un segmento di mercato ricco di agguerriti concorrenti.

Gennaro Annunziata

02-10-2017 13:00:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso