A Terzigno la marcia della legalità, il messaggio di Libera


La marcia dei piccoli. A Terzigno i bambini sfilano per le strade principali della città per manifestare contro le mafie, contro le ingiustizie. E' stata ribattezzata la "marcia della legalità" quella che si è tenuta questa mattina per le vie del comune vesuviano, a guidare il corteo formato dai tantissimi bambini della scuola GIusti e della Domenico Savio c'erano il sindaco Francesco Ranieri e l'assessore all'istruzione Genny Falciano. Accompagnati dai delegati di Libera Antonio D'Amore e dal maresciallo dei carabinieri della locale stazione Adolfo Montagnaro. Una marcia, da via Sant'Antonio fino a piazza Troiano Caracciolo del Sole, per dire «no» alle violenze sulle donne, «no» al razzismo, «no» al bullismo. All'arrivo in piazza il sindaco ha invitato tutti i ragazzi a tenere «alta la testa e denunciare sempre qualsiasi tipo di violenza, perché così si sconfigge chi ci fa del male». Successivamente è stato inaugurato anche il salotto contro la violenza, dove sono state installate tre panchine, simbolo della lotta contro la violenza, e un tavolo per la condivisione dei problemi. +++TUTTI I DETTAGLI SULLA MARCIA DOMANI SU METROPOLIS QUOTIDIANO +++
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso