Banda rapinatori in fuga, bloccati dopo aver cambiato abiti


Dopo il colpo all'ufficio postale si erano cambiati d'abito. Pronti a scappare con un'altra auto. Ma sono stati intercettati e arrestati dai carabinieri nel Napoletano. In tre avevano fatto irruzione nell'ufficio postale di via San Francesco a Marigliano (Napoli) con il volto coperto e armati di pistola. Intimando ai clienti di stare fermi e minacciando gli impiegati, avevano costretto questi ultimi a consegnare il denaro delle casse. Subito dopo l'allarme, i carabinieri della stazione di Marigliano sono stati attivati dalla centrale operativa di Castello di Cisterna e poco dopo sono riusciti a intercettare i rapinatori in via Sentino: erano a bordo di una Bmw e stavano tentando di allontanarsi dalla zona. Durante i primi minuti di fuga si erano addirittura gia' cambiati d'abito ma i carabinieri sono riusciti a trovare e sequestrare i capi d'abbigliamento indossati per il colpo e la pistola semiautomatica che i banditi avevano usato per la rapina, una calibro 9 con matricola abrasa e 15 cartucce nel caricatore. Recuperato e restituito anche il bottino, 275 euro in denaro contante. In via Elisabetta d'Ungheria c'era un secondo veicolo, una Renault Megane intestata a un pregiudicato di Roma, risultata in uso ai rapinatori e verosimilmente usata in analoghe azioni criminose. I tre sono stati condotti nel carcere di Poggioreale.
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso