Castellammare, i lavoratori bloccano il consiglio: tensione con la polizia


Lavoratori termali in rivolta al Comune di Castellammare di Stabia. Scatta una nuova occupazione del consiglio comunale per impedire l'approvazione del bando di privatizzazione delle Antiche Terme. All'apertura dei lavori in aula, dopo la sospensione, gli ex dipendenti della partecipata strappano via le barriere in legno. Costretti a intervenire polizia e vigili urbani, che vengono a contatto coi lavoratori. La maggioranza è stata costretta a scappare dall'aula e a fermare il consiglio comunale, mentre a Palazzo Farnese arrivano anche gli agenti in assetto anti-sommossa.
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso