Pompei: il confronto per uscire dal limbo e dalla dietrologia populista. La crisi economica della città


A Pompei si vota per uscire dal limbo. Per cancellare una mentalità provinciale che puntualmente ostacola la visione ambiziosa di una città potenzialmente locomotiva per l'economia della città Metropolitana. Il rapporto con il governo per la gestione degli Scavi, quello fin troppo sottomesso con la Chiesa, il commercio piegato dall'affare Cartiera, sul quale restano tante ombre e mille interrogativi. E poi le periferie da riscattare e i veleni della politica da bottega che spesso (complice l'uso volgare di fb) trova la sua più naturale ispirazione nelle sterili logiche complottistiche dei vuoti seguaci della dietrologia e del populismo. Metropolis incontrerà anche questa settimana i candidati a sindaco nella redazione di Metropolis.
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso