Raid armati in negozi gestiti da stranieri nel Napoletano


Cinque rapine in pochi giorni, nel mirino quasi sempre negozi gestiti da stranieri. Arrestati dai Carabinieri nel Napoletano, due rapinatori. La serie di 'colpi' inizia il 16 maggio, ad Ottaviano: minacciando con un'arma il titolare di un negozio di casalinghi, portano via incasso ed un smartphone. Poi, tre giorni dopo, tocca ad un negozio di San Gennaro Vesuviano - stessa modalita' d'azione e l'incasso come bottino - e ad altri due esercizi commerciali. Ed ancora il 22 maggio rapina a Terzigno. Grazie alle indagini, ai sistemi di videosorveglianza e alle dichiarazioni dei testimoni, fermati per rapina Gaetano Largizione, individuato anche grazie ad un tatuaggio tribale, e Alessandro Sinagra, entrambi gia' noti alle forze dell'ordine. Si sta approfondendo la loro posizione per la rapina a un 33enne di Scampia a cui, con la minaccia di una pistola, e' stato portato via lo scooter poi usato nei raid.
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso