Sequestrano e stuprano minore, il messaggio del sindaco

metropolisweb,  

Sequestrano e stuprano minore, il messaggio del sindaco

PAGANI – Sequestro e stupro di una minorenne a Pagani, il sindaco Salvatore Bottone interviene sulla vicenda verificatasi nella città di Sant’Alfonso e che si è conclusa con l’arresto di due persone. «Esprimo vicinanza e solidarietà a questa nostra giovane figlia e alla sua famiglia per l’orrenda violenza subita – il messaggio del primo cittadino -. Un episodio sul quale non accetto che venga fatto sciacallaggio politico strumentalizzando vigliaccamente l’accaduto, ma mi aspetto che faccia riflettere tutti. È necessario interrogarsi per capire cosa ci sia alla basa di un atto così deplorevole compiuto da due giovani. Bisogna chiedersi dove il “meccanismo si è bloccato”, dove il processo educativo ha fallito lasciando crescere la violenza. Famiglia, istituzioni, scuola, società civile. Capire per agire in prevenzione. In questo momento, voglio rimarcare il coraggio della nostra giovane ragazza e della sua famiglia che hanno denunciato quanto accaduto consentendo all’Arma dei Carabinieri, alla quale va il mio personale ringraziamento, di consegnare alla giustizia i responsabili di questa ignobile violenza con una indagine rapida ed efficace. Fin da subito sono a disposizione della ragazza e della famiglia le figure professionali presenti per offrire loro tutto il supporto necessario. Intanto, fiducioso nella Magistratura, confido che i responsabili vengano condannati in tempi celeri e con pene esemplari».

 

 

CRONACA