Sequestrata e violentata, la notte d’orrore della minorenne

metropolisweb,  

Sequestrata e violentata, la notte d’orrore della minorenne

PAGANI – «Volevo solo che tutto finisse prima possibile per andare via. Ho provato molto dolore, a un certo punto ho evitato di opporre resistenza. Non avevo più forza fisicamente». Con queste parole termina il racconto ai carabinieri della 16enne violentata la notte tra l’undici e il dodici febbraio, finita in ospedale con lesioni intime in stato di agitazione. Solo dopo diverse ore, con il referto medico e il malessere evidente, accompagnata dalla madre e dalla sorella, la giovanissima studentessa è riuscita a rendere testimonianza, raccontando l’accaduto e denunciando i suoi aggressori.

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDICOLA+++

 

CRONACA