Fallimento della Salernitana, congelati i beni di Antonio Lombardi

metropolisweb,  

Fallimento della Salernitana, congelati i beni di Antonio Lombardi

SALERNO – Iva e ritenute evase nell’ambito del crac della Salernitana per oltre un milione di euro: il Tribunale del Riesame rigetta parzialmente il ricorso di Antonio Lombardi e Francesco Rispoli per il sequestro preventivo strumentale alla confisca (nel caso di condanna). Fornite le certificazioni, tramite Cud, sulle ritenute e prodotti incartamenti per alcune rate pagate sull’Iva evasa negli anni 2008-2009, il collegio del Tribunale della Libertà (presidente Vincenzo Di Florio, a latere Giuliano Rulli e Dolores Zarone) ha deciso di sottoporre a sequestro preventivo strumentale alla confisca la cifra di 966mila euro, mentre circa 200mila sono stati restituiti all’allora presidente della Salernitana Calcio in quanto è riuscito a documentare (tramite gli avvocati D’Aiuto e Carrato) di aver provveduto a pagare il denaro per le ritenute ai dipendenti. 

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDICOLA+++

CRONACA