Daniele Sebastiani: “Lapadula non è il nostro unico gioiello, abbiamo vari pezzi interessanti”

metropolisweb,  

Daniele Sebastiani: “Lapadula non è il nostro unico gioiello, abbiamo vari pezzi interessanti”

Tiene banco la trattativa tra il Calcio Napoli e il Pescara per il possibile passaggio del gioiellino degli abbruzzesi in magla azzurra. Gianluca Lapadula è uno dei possibili rinforzi per Sarri.
Il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, fa il punto della situazione intervenendo ai microfoni di radio kiss Kiss Napoli: “E’ corretto dire che i rapporti tra me e De Laurentiis sono ottimi. Lapadula vuole giocare in una grande squadra. E’ chiaro che uno che arriva dietro Higuaìn farà fatica a trovare posto però il Napoli è un club impegnato in tre competizioni.
Aggiungo, poi, che se Lapadula avesse voluto battere i rigori avrebbe fatto anche più gol di quelli che messo a segno. E’ raro trovare giocatori simili in Serie B. Pensiamo a Ciro Immobile, anche se poi è stato un po’sfortunato in seguito. In assoluto non è che ce ne siano molti in Italia di giocatori che segnano così tante reti.
Il prossimo passaggio con De Laurentiis sarà un ulteriore aggiornamento però bisogna sentire il ragazzo e i manager del giocatore. Ci aggiorneremo nei prossimi giorni. Noi come Pescara abbiamo bisogno di programmare anche se ora stiamo pensando ad altro. Il Pescara deve vendere Lapadula perché ha necessità di bilancio.
Con De Laurentiis abbiamo parlato anche di altri giocatori. Si è discusso di Dezi e Roberto Insigne. Abbiamo un buon rapporto con la famiglia Insigne. Noi a Pescara abbiamo tanti giocatori bravi. Penso a Francesco Zampano e Davide Vitturini. E’ assurdo che gli osservatori della Serie A se li facciano scappare”.

CRONACA