Esclusiva Metropolis, da Gomorra 2, Luca Gallone, uno dei nuovi personaggi della serie, racconta la sua passione per il Napoli: “Sarri è un grande allenatore, gestisce la squadra come farebbe un padre di famiglia”

metropolisweb,  

Esclusiva Metropolis, da Gomorra 2, Luca Gallone, uno dei nuovi personaggi della serie,  racconta la sua passione per il Napoli:  “Sarri è un grande allenatore, gestisce la squadra come farebbe un padre di famiglia”

Il successo della nuova stagione dell’amatissima serie televisiva sta contagiando tutti.
Gomorra 2 è al centro di continui dibattiti e discussioni tra appassionati.
Chi sta seguendo la nuova stagione ha conosciuto O’Mulatto, personaggio a cui è stato dato un ruolo chiave nei primi episodi della nuova serie.
O’ Mulatto è Luca Gallone, attore di teatro che vanta varie esperienze in note fiction tv, ma soprattutto un appassionato sostenitore di Maurizio Sarri e dei suoi giocatori.
Da grandissimo tifoso del Napoli, Luca Gallone definisce la stagione dei partenopei esaltante ed emozionante, sia da un punto di vista tecnico tattico che umano ed emotivo e ci racconta: “Credevo molto in Sarri sin dall’inizio ma non mi sarei aspettato di lottare per lo scudetto e di arrivare secondo dietro una Juve fortissima e fortunata.
Ero deluso in pieno dal Benitez allenatore che trovo pigro, compassato ed ottuso, superato calcisticamente sul piano tecnico tattico.  Lo reputo, invece, un ottimo direttore sportivo.  Higuain, Albiol, Callejon e gli altri difficilmente avrebbero accettato il progetto Napoli senza di lui. Diamogliene atto.
Higuaìn è stato semplicemente divino. Mister Sarri è un grandissimo allenatore che conduce una squadra con ottimi campioni come farebbe un buon padre di famiglia. Ha ben chiaro ciò che vuole dal gruppo ed è, altrettanto chiaramente, in grado di trasmetterlo alla squadra. Il cambio tattico dal 4-3-1-2 al 4-3-3 e l’accantonamento del pupillo Valdifiori in luogo del tanto vituperato Jorginho, divenuto un mostro sacro, sono ulteriori segnali del gran valore di mister Sarri.
De Laurentiis è tra i migliori presidenti mai avuti finora.
Tiene la società coi conti apposto, la squadra puntualmente tra le prime in Italia e con top player del calibro di Hamsik, Cavani, Lavezzi, Callejon, Albiol, Reina e Higuain.  Insomma sono pienamente  soddisfatto, specialmente  se ricordo i tempi dei miei  primi abbonamenti in Curva B nell’era post Ferlaino, altro grandissimo presidente.
Ora sogno lo scudetto”.
Luca Gallone ha, insomma, le idee chiare sul momento del Napoli ma quella per il calcio non è la sua unica passione.
Luca è attore di teatro e ricorda che sarà in scena il 27, 28 e 29 maggio al Nuovo Teatro Sanità con un adattamento teatrale del romanzo del palestinese Kanafani dal titolo “Sette minuti”.

CENNI BIOGRAFICI
Luca Gallone inizia a recitate a 14 anni, matura una vasta esperienza teatrale sia in vernacolo che in lingua italiana con registi come Luigi De Filippo, Nello Mascia, Michele Monetta e Benederto Casillo, per citarne alcuni. In tv lavora in fiction come “La squadra”, “La nuova squadra” ed “Un posto al sole”.
Oggi il suo successo è legato al suo ruolo di coprotagonista di serie in Gomorra 2.


CRONACA