L’Italia abbatte la Scozia, decide Pellè

metropolisweb,  

L’Italia abbatte la Scozia, decide Pellè

Un gol, una vittoria che mancava da quattro partite e qualche risposta incoraggiante. Puo’ andar bene cosi’, nulla di eccezionale, ma la serata di Ta’Qali puo’ essere archiviata positivamente. L’Italia batte 1-0 la Scozia nel penultimo test prima degli Europei in un match dominato contro un avversario che in Franci non ci sara’, che si e’ rivelato modesto e che ha pensato solo a difendersi. La rete decisiva e’ di Graziano Pelle’ al 12° della ripresa, un bel gol per l’attaccante del Southampton che si e’ visto poco ma che con un destro a girare ha fatto crollare il muro difensivo scozzese. A due giorni dalla consegna della lista dei 23 alla Uefa, Conte attendeva risposte soprattutto da De Rossi ed Eder. Il primo per il problema al tendine d’achille, il secondo per una condizione non ottimale. Convincente la prestazione del centrocampista giallorosso, non altrettanto quella dell’italo-brasiliano. Nel 3-5-2 del ct difesa juventina con Buffon tra i pali, Barzagli, Bonucci e Chiellini in difesa, a centrocampo Candreva e Darmian esterni, De Rossi in regia, Florenzi e Giaccherini interni. In attacco la coppia Eder-Pelle’. Scozzesi in campo con il 4-2-3-1 e che nei primi minuti soffrono il buon avvio degli azzurri. Bonucci e De Rossi sono i cervelli di una squadra che cerca il gioco sulle fasce ma che non trova le verticalizzazioni degli attaccanti. La grande occasione nasce da una punizione dalla distanza di Candreva, gran tiro che Marshall respinge proprio su Giaccherini, il tap-in del bolognese trova ancora la grande risposta del portiere britannico. Le risposte che arrivano da De Rossi sono positive, ottimo il lavoro di Candreva che sulla destra trova sempre il modo per pungere e nascono sempre dalle iniziative del laziale le migliori chance. Al 23° e’ lui che da’ la palla dell’1-0 a Giaccherini che calcia sopra la traversa. Poi Candreva ci prova con due tiri dalla distanza che non trovano la porta, ma e’ ancora Giaccherini ad avere una palla-gol invitante. Questa volta a innescarlo e’ De Rossi, splendido il suo lancio largo il tentativo di prima intenzione dell’ex Juve. La Scozia non oltrepassa mai il centrocampo, l’Italia gioca, ma non trova il gol nonostante i tentativi del solito Candreva, Florenzi e persino Barzagli. Nel finale di tempo si vedono finalmente le punte: bello il triangolo Pelle’-Eder, il brasiliano finisce a terra in area ma l’arbitro lascia correre e l’impressione e’ che veda bene. La ripresa inizia con lo stesso 11 azzurro. De Rossi ha le idee chiare, al 5° serve una gran palla a Giaccherini fermato dal guardalinee per un fuorigioco inesistente. La Scozia pensa solo a difendersi, ma al 12°, ancora su un’iniziativa di De Rossi, il muro britannico crolla ed e’ Pelle’, con un bel destro a girare dal limite, a trovare il varco giusto: 1-0 Italia e Conte puo’ dare il via alla serie di cambi: dentro Insigne, Bernardeschi, Parolo, Jorginho (dentro per un ottimo De Rossi), Zaza e via cosi’. Una rivoluzione che addormenta il match e che permette alla Scozia di creare la prima occasione da gol con Ritchie che colpisce l’esterno della rete. La partita si trascina via senza acuti e qualche altro cambio. Finisce 1-0, martedi’ 31 la lista dei 23, il 6 giugno l’amichevole con la Finlandia a Verona, l’8 partenza per il ritiro di Montpellier, poi sara’ Europeo.

CRONACA