Circoncisione casalinga: indagata la madre

metropolisweb,  

Circoncisione casalinga: indagata la madre

E’ stata interrogata per oltre sei ore dagli investigatori della squadra mobile di Torino la mamma del piccolo di origine ghanese morto questa mattina dopo che gli avevano praticato la circoncisione in casa, come prevede il rituale musulmano, ma senza la presenza di un medico. Henry, il piccolo di un mese e mezzo, che viveva a Torino con i genitori, è morto ventiquattro ore dopo l’intervento illegale. Il suo cuore si è fermato, i medici lo hanno rianimato più volte ma non ce l’ha fatta. La squadra mobile ha denunciato la madre 35enne, ghanese, per concorso in esercizio abusivo della professione medica, e per morte come conseguenza di un altro reato. La donna è in Italia da cinque anni con permesso di soggiorno per asilo politico, mentre il padre, 33 anni anche lui del Ghana è un immigrato irregolare.

 

CRONACA