Morto in casa per una caduta, il cadavere del finanziere casertano rinvenuto dai familiari

metropolisweb,  

Morto in casa per una caduta, il cadavere del finanziere casertano rinvenuto dai familiari

CASERTA – Sono stati i parenti a dare l’allarme ai sanitari dopo essersi trovati di fronte la scena raccapricciante del proprio congiunto privo di sensi, dopo un banale incidente domestico che gli è costato la vita. Hanno tentato il tutto per tutto per salvarlo, allertando il 118. Una corsa contro il tempo risultata però inutile. I sanitari, dopo la chiamata dei familiari di Luigi De Matteo, 77 anni, maresciallo della Finanza in pensione, si sono precipitati sul posto, ma quando hanno provato a prestargli le prime cure si sono resi conto che era già morto. Stando alle prime ricostruzioni, l’uomo è scivolato da una scala a chiocciola, perdendo l’equilibrio e finendo per terra. Ha battuto violentemente la testa e non ha più ripreso conoscenza. Sul luogo della tragedia, i carabinieri di San Prisco, che hanno allertato l’autorità giudiziaria.

CRONACA