Sorrento. Spystory, tecnico interrogato

metropolisweb,  

Sorrento. Spystory, tecnico interrogato

La delicata inchiesta sul Watergate sorrentino continua. Dopo il sindaco Giuseppe Cuomo e il comandante dei vigili Antonio Marcìa, è stato ascoltato in Procura anche il responsabile del sistema di videosorveglianza del Comune di Sorrento Vittorio Acampora. Top secret il contenuto delle dichiarazioni rese dal tecnico al sostituto procuratore Barbara Aprea, anche se sul furto denunciato dallo stesso primo cittadino lo scorso 4 aprile aleggiano ancora tanti interrogativi. Le indagini sono condotte dai carabinieri di Sorrento diretti dal capitano Marco La Rovere che stanno lavorando alacremente sull’episodio che portò Marcìa a ritrovare due cimici nelle 48 ore successive durante dei controlli: una era stata installata nell’ufficio del sindaco, l’altra invece si trovava sotto a un tavolo nella sala della giunta municipale. E ciò provocò un’autentica bufera.
 

CRONACA