Torre del Greco, i tecnici snobbano il Puc

metropolisweb,  

Torre del Greco, i tecnici snobbano il Puc

Incontri itineranti in città – insieme alle associazioni e ai professionisti – per individuare le strategie di sviluppo del territorio. E poi: potenziamento dell’Urban Center – attraverso l’inserimento di stagisti in forza all’ente – e organizzazione di appositi sopralluoghi. Si apre alla città l’amministrazione comunale targata Ciro Borriello, pronta a coinvolgere la popolazione in vista dell’approvazione del Puc.
Le linee guida sono state tracciate durante un incontro pubblico a palazzo Baronale voluto dall’assessore all’urbanistica Luigi Mele, a cui hanno preso parte professionisti e tecnici locali. «È l’ennesimo segnale della volontà di ascoltare e coinvolgere quante più realtà possibili su un documento che tutti riteniamo importante per lo sviluppo futuro della città- afferma l’assessore Luigi Mele -. Proprio per tale ragione abbiamo promosso già in passato diversi confronti pubblici, cercando di andare sui luoghi di cui  si parlava con l’obiettivo di ‘toccare con mano’ gli argomenti su cui ci stavamo confrontando».
All’incontro di palazzo Baronale hanno preso parte il coordinatore delle attività del piano Bartolomeo Sciannimanica e il responsabile unico del procedimento, Vincenzo Abilitato. Al di sotto delle aspettative, invece, la partecipazione dei professionisti invitati a partecipare: «E di ciò – sottolinea l’assessore all’urbanistica – non possiamo che essere dispiaciuti, visto che ogni giorno ai nostri uffici sono decine i tecnici che si presentano chiedendo spiegazioni e avanzando proposte che potrebbero essere meglio trattate negli incontri pubblici. Ma non abbandoniamo la strada del massimo coinvolgimento della città: abbiamo già in animo entro il mese di giugno di promuovere un nuovo incontro pubblico a palazzo Baronale. Stavolta contatteremo telefonicamente chi viene nel settore Urbanistica a chiedere informazioni sul Puc».

CRONACA