Napoli, cade dallo scooter corre dai carabinieri ed urla con le mani alzate: “Mi vogliono sparare”

metropolisweb,  

Napoli, cade dallo scooter corre dai carabinieri ed urla con le mani alzate: “Mi vogliono sparare”

Un singolare episodio è avvenuti questo pomeriggio a Napoli che ha coinvolto una pattuglia di carabinieri e una dell’esercito in piazza Sanita’, in uno dei quartieri attraversati da fibrillazione tra clan. C.E. 43enne, con precedenti per droga, alla guida di uno scooter nello specifico di un Piaggio Liberty arriva in piazza e cade, lascia lo scooter e, vista la pattuglia, si dirige verso i militari a mani alzate dicendo “Mi vogliono sparare”. I militari e i carabinieri lo bloccano, si armano e lo proteggono. Anche uno dei presunti inseguitori, non armato, cade dal motorino e viene bloccato; gli altri sarebbero riusciti a dileguarsi. Indagini in corso.  

CRONACA