Appalti sospetti all’ospedale di Salerno, inchiesta dei Nas

metropolisweb,  

Appalti sospetti all’ospedale di Salerno, inchiesta dei Nas

Ombre della Procura  su alcune gare d’appalto all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno.  Nel mirino della magistratura inquirente, che ha incaricato i carabinieri del Nas di Napoli (guidati dal comandante Gennaro Tiano) ad acquisire delibere e documenti, sono finiti alcuni bandi di gara che riguardano i servizi di Pulizia (si pensa che la denuncia sia partita da una azienda esclusa) e la manutezione all’interno del nosocomio di via San Leonardo. L’inchiesta è finita  nelle mani della Procura di Napoli (Pm Parescandolo e Woodckock) che in passato ha acceso i riflettori su altre aziende ospedaliere del capoluogo di Regione per delle anomalie emerse proprio su alcune gare d’appalto. Sarà il corso delle indagini a stabilire  se quelle gare abbiano avuto modalità lineari, sia sulle aziende partecipanti che sulla stessa aggiudicazione. Per adesso i carabinieri del Nas- che sono stati al Ruggi per circa un’ora- hanno acquisito alcuni documenti (delibere e atti vari), con verbale firmato dal direttore sanitario Angelo Gerbasio. 

 

TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE DI METROPOLIS IN EDICOLA OGGI

CRONACA