Accelerata per la Tav tra Striano e Poggiomarino, sbloccati i primi due milioni di euro

metropolisweb,  

Accelerata per la Tav tra Striano e Poggiomarino, sbloccati i primi due milioni di euro

Un altro passo per la realizzazione della stazione Tav Vesuvio Est tra le città di Striano e Poggiomarino, fortemente voluta dalla Regione Campania, è stato fatto nei giorni scorsi; quando da Palazzo Santa Lucia è arrivato il via libera per lo sblocco dei fondi necessari per la realizzazione dei nodo di interscambio dell’alta velocità. Il provvedimento rientra nel patto per lo sviluppo della Campania nel piano di interventi stabiliti dalla giunta regionale per il settore delle infrastrutture. A un anno dal primo incontro a Palazzo Santa Lucia tra i sindaci interessati e il governatore della regione Campania, arriva la prima svolta nel progetto destinato a stravolgere il sistema dei trasporti all’ombra del Vesuvio. Si tratta di un intervento da circa 20 milioni di euro che servirà a migliorare drasticamente il trasporto pubblico locale e naturalmente a valorizzare quello che è il territorio nei pressi del parco archeofluviale pronto a sorgere a Poggiomarino. La prima tranche di fondi è stata sbloccata e saranno impegnati i primi due milioni di euro previsti nel progetto studiato in Regione. Per il 2018 invece saranno stanziati ulteriori 3 milioni di euro. Per la stazione esiste già la progettazione a seguito del concorso internazionale (vincitore Philippe Samyn and Partners) – che risale al 2008 ormai – e tutte le condizioni per realizzare, insieme a Rfi Spa, un’opera di fondamentale importanza sull’asse dell’alta velocità Roma-Napoli da incrociare con la Circumvesuviana.

CRONACA