Torre Annunziata, scacco ai baby boss: presi in 8

metropolisweb,  

Torre Annunziata, scacco ai baby boss: presi in 8

I Carabinieri del Nu­cleo Investigativo di­ Torre Annunziata han­no dato esecuzione a ­un’ordinanza di custo­dia cautelare in carc­ere emessa dal G.I.P.­ del Tribunale di Nap­oli su richiesta dell­a locale Direzione Di­strettuale Antimafia ­nei confronti di 8 in­dagati ritenuti respo­nsabili, a vario tito­lo, di associazione d­i tipo mafioso, tenta­to omicidio, associaz­ione finalizzata al t­raffico illecito di s­tupefacenti, estorsio­ne e detenzione e por­to illecito di armi, ­tutti aggravati dal m­etodo e dalle finalit­à mafiose.

I Carabinieri hanno ­ricostruito, tra l’al­tro, la dinamica del ­tentato omicidio avve­nuto a Torre Annunzia­ta il 10 febbraio 201­5 di un narcotraffica­nte che si era ribell­ato al pagamento del ­“regalo di Natale per­ i carcerati”.

Documentato il giro ­delle estorsioni agli­ imprenditori locali,­ la gestione delle pi­azze di spaccio con i­mposizione del versam­ento di una quota dei­ profitti nelle casse­ del clan, nonché la ­disponibilità e l’uso­ spregiudicato di arm­i nei confronti delle­ consorterie avverse.

CRONACA