Torre del Greco, il consigliere-goleador “conquista” lo stadio Liguori

metropolisweb,  

Torre del Greco, il consigliere-goleador “conquista” lo stadio Liguori

Torre del Greco. Il consigliere-bomber della maggioranza guidata dal sindaco Ciro Borriello “conquista” l’Amerigo Liguori. è destinato a scatenare nuove polemiche e malumori a palazzo Baronale e non solo il “debutto” della Torrese – squadra impegnata nel campionato di prima categoria – sul manto erboso dell’impianto di viale Ungheria.

Un debutto arrivato al termine di un estenuante braccio di ferro tra il Comune e l’AP Turris, concluso con la revoca della concessione al sodalizio guidato dal patron Giuseppe Giugliano. Neanche il tempo di riprendere in mano le chiavi dello stadio comunale e il leader locale del centrodestra ha firmato un’autorizzazione temporanea per consentire in via straordinaria, vista l’inagibilità dell’impianto, lo svolgimento della gara tra la squadra di Stefano Abilitato – il golden boy di Forza Italia, fresco di riappacificazione con il primo cittadino – e il Millenium di vico Equense.

Sì al debutto, ma con una lunga serie di “prescrizioni” per rafforzare il provvedimento di revoca della concessione all’AP Turris: a partire dalla capienza – autorizzati massimo 660 spettatori, distribuiti tra il settore distinti e la curva Vesuvio – per finire alla chiusura della tribuna e degli spogliatoi lato Vesuvio, uno dei motivi del contendere con l’associazione sportiva con sede in viale Ungheria. Concesso, invece, come sala stampa – un autentico lusso per una partita di prima categoria, evidentemente giustificato dalla presenza del consigliere-bomber – l’utilizzo di un locale adiacente agli spogliatoi degli atleti. A concludere la serie di prescrizioni, l’obbligo per la Torrese di provvedere con proprio personale al servizio di vigilanza e controllo all’accesso dell’impianto sportivo.

Un vero e proprio gol in contropiede per il golden boy di Forza Italia, ora atteso solo dalla prova del campo. Perché la prova politica – grazie al “pressing” sul sindaco Ciro Borriello per l’utilizzo dell’impianto comunale – è stata superata a pieni voti. Una vittoria destinata, in ogni caso, a pesare sul proseguo del “campionato” a palazzo Baronale.

CRONACA