Navetta al molo Beverello, i pendolari di Capri non si fidano: «No spot, vogliamo fatti»

metropolisweb,  

Navetta al molo Beverello, i pendolari di Capri non si fidano: «No spot, vogliamo fatti»

Navetta molo Beverello-Calata di Massa, qualcosa “si muove” ma i pendolari restano in attesa “prima di cantare vittoria”. Dopo la nota congiunta da parte dei due esponenti regionali del Pd e presidenti delle due commissioni consiliari attività produttive e trasporti, Nicola Marrazzo e Luca Cascone, che hanno annunciato che «riparte il servizio navetta per i turisti delle isole», interviene l’associazione pendolari isola di Capri che ha espresso soddisfazione per la soluzione trovata con la collaborazione di tutte le parti «ma attendiamo – ha detto il presidente Costanzo Cerrotta – che venga effettivamente realizzata in tempi brevi prima di dare per acquisito il risultato». Una posizione confermata anche dal vicesindaco di Capri con delega alla mobilità Roberto Bozzaotre, che unitamente all’amministrazione di Anacapri aveva, sin da subito, sottolineato i disagi dell’utenza isolana all’indomani della decisione di sospendere il servizio di transfert gratuito tra i due moli napoletani dai quali partono i collegamenti marittimi per le isole. «Siamo soddisfatti che si è deciso di riconoscere ed affrontare il problema sorto con l’eliminazione della navetta – ha detto il vicesindaco di Capri – tuttavia prima di sbilanciarci abbiamo bisogno di confrontarci ancora con le altre isole e con l’autorità portuale. Le premesse sono buone ma c’è da lavorare. La Regione si è impegnata a partecipare alla spesa per la riattivazione del servizio, mostrando una sensibilità nei confronti dei territori isolani che fino a pochi anni fa ci sognavamo. Continueremo a fare la nostra parte finché il disagio non sarà definitivamente superato». All’audizione in Regione ha partecipato anche il presidente della Federalberghi isola di Capri Sergio Gargiulo, sempre in prima linea con la sua associazione sulle problematiche legate ai collegamenti marittimi tra l’isola azzurra e la terraferma e che è più volte intervenuto anche per quanto concerne l’accoglienza ai porti e l’organizzazione oraria delle corse in arrivo e in partenza con Capri.

CRONACA