Torre Annunziata, il clan delle bombe in silenzio davanti al gip

metropolisweb,  

Torre Annunziata, il clan delle bombe in silenzio davanti al gip

Torre Annunziata. Tutti muti davanti al gip. Si sono avvalsi, tutti, della facoltà di non rispondere primo fra tutti Gaetano Maresca: giovane rampollo, in vetta per la scalata del sodalizio criminale (assistito dal suo avvocato, Ciro Ottobre e Maria Formisano), ha fatto scena muta davanti alle domande dei magistrati. Stessa scelta per Salvatore Esposito, e la sua compagna Lucia Ammendola (difesi dall’avvocato Roberto Cuomo e Salvatore Irlando) che si sono avvalsi della facoltà di non rispondere ma la difesa ha subito scelto di presentare la richiesta di scarcerazione per Lucia Ammendola: la 40enne infatti, madre di una bambina di pochi anni potrebbe ottenere gli arresti domiciliari e di fatto un alleggerimento della misura cautelare.

In silenzio anche Gennaro Troncato e Carmine Troiano, Guido Saurro, Raffaella Carotenuto, Vincenzo Selvino, Teresa Abagnale, Matteo Desiderio, Teresa Guida, Luciano Polito ed Ernesto Anastasio.

CRONACA