Gaffe del Comune di Vico Equense, atti copiati dalla Provincia di Caltanissetta

metropolisweb,  

Gaffe del Comune di Vico Equense, atti copiati dalla Provincia di Caltanissetta

Un’altra gaffe. La seconda nel giro di pochi mesi. E’ sempre la maggioranza di Vico Equense a firmarla con un pizzico di leggerezza. Così, dopo il programma elettorale copiato da un candidato sindaco di Frosinone e che vide l’attuale primo cittadino Andrea Buonocore finire sotto accusa, ora scoppia anche il caso del regolamento comunale per l’accesso ai documenti amministrativi: nelle carte, infatti, spunta una dicitura sbagliata e che indica la posta certificata della Provincia di Caltanissetta quale mail da usare per presentare le istanze.
A diffondere l’errore è la pagina Facebook “Ripartiamo da noi”, amministrata dai fondatori del circolo locale Pd e che da tempo pungono a distanza proprio la maggioranza di Buonocore. «Cari cittadini vicani da oggi per accedere agli atti al Comune di Vico Equense, bisogna mandare un fax o scrivere una email a Caltanissetta! Dopo essere stati quelli di Frosinone, ora siamo diventati cittadini di Caltanissetta». Viene anche pubblicato il passaggio incriminato del testo: «Lo stralcio è tratto dal nuovo regolamento comunale, approvato il primo febbraio 2017 in consiglio comunale relativo al diritto di accesso ai documenti amministrativi e al diritto di accesso civico e generalizzato». Amareggiato Mario Taranto, già segretario locale del Partito democratico: «Un altro infelice copia-incolla ed altra dimostrazione che si vota per alzata di mano senza nemmeno leggere ciò che si approva. Possibile che a tutta la maggioranza sia sfuggito questo “piccolo” particolare?».
Manco a dirlo, la fotografia del documento “copiato” ha fatto il giro dei social network scatenando reazioni ironiche e alcune al cianuro, soprattutto da parte dei fedelissimi dell’opposizione.

 

CRONACA