Il trio delle meraviglie. La HIM del Napoli vola sul podio: meglio del Barça e del Real

metropolisweb,  

Il trio delle meraviglie. La HIM del Napoli vola sul podio: meglio del Barça e del Real

Su 68 gol segnati dal Napoli in Serie A, 62 portano gli autografi di Hamsik, Insigne e Mertens. La nuova HIM, il termine coniato dall’Uefa per celebrare il trio delle meraviglie di Sarri, l’unico che in Europa – nei massimi cinque campionati – vanta tre calciatori in doppia cifra in termini di gol. 

C’è un nuovo record che celebra l’attacco del Napoli, che quest’anno s’è rivelato ancora più micidiale rispetto alle precedenti stagioni. Non solo ha segnato più gol in assoluto nella storia del club partenopeo, facendo addirittura meglio della Ma.Gi.Ca guidata da Maradona, ma è riuscito a superare anche i tridenti di Barça e Real Madrid. La HIM napoletana ha battuto sia la MSN blaugrana e sia la BBC dei blancos in un colpo solo. Per eguagliare i partenopei alle merengues serviranno tre gol di Bale e due di Benzema (fermi rispettivamente a sette e otto gol), mentre ai catalani serviranno due centri di  Neymar (fermo a otto reti in Liga). Numeri, quelli del Napoli, che confermano  come Sarri abbia saputo trovare nuove vie del gol dopo l’addio di Higuain, scoprendo di conseguenza altre bocche di fuoco che di certo non sono inferiori all’attaccante argentino passato alla Juventus. 

 

Mertens 20 gol. 

C’è il folletto belga in cima alla lista dei calciatori rigenerati da Sarri, l’uomo che ha scoperto in lui un vero bomber, capace di segnare quanto l’ex Pipita. In campionato, Mertens ha firmato 20 reti che gli permettono di restare addirittura in corsa per il titolo capocannonieri della competizione nostrana. Resta da precisare, tra l’altro, che il belga non sempre ha giocato titolare a inizio campionato, mentre s’è ritrovato al centro del tridente soltanto dopo l’infortunio di Milik (ottobre) e l’involuzione di Gabbiadini, ora in Premier League. 

 

Hamsik 10 gol. 

Con l’addio di Benitez e l’arrivo di Sarri sulla panchina del Napoli, il capitano degli azzurri, Marek Hamsik, è tornato a brillare come ai tempi dell’ex Mazzarri e Reja. C’è anche lo slovacco nella lista dei calciatori che Sarri ha saputo di nuovo stimolare, portandoli ad alti livelli. Hamsik, così come l’anno scorso, è già andato in doppia cifra in campionato, quando mancano ancora nove giornate dalla chiusura dei giochi. Il capitano, tra l’altro, è a caccia del record di Maradona: allo slovacco mancano appena cinque reti per raggiungere il Pibe de Oro nella speciale classifica cannonieri della storia del Napoli. 

 

Insigne a quota 12. 

Lo scugnizzo, dopo la doppietta realizzata a Empoli, è andato per il secondo anno di fila in doppia cifra. Anche l’esterno napoletano è completamente rinato con l’arrivo di Sarri, riscopertosi micidiale tra attacco e difesa. Un vero fantasista a cui il toscano non potrà rinunciare in futuro. 

CRONACA