Matteo, il Murdoch torrese: il Savoia in diretta social per gli emigrati

metropolisweb,  

Matteo, il Murdoch torrese: il Savoia in diretta social per gli emigrati

Nei tempi di un calcio che sta spostando sempre più i tifosi dagli stadi ai salotti, trovare una diretta della propria squadra del cuore non è difficile. Diventa, però, arduo se il club per cui si fa il tifo non fa parte del calcio che conta, di quello sotto i continui riflettori di Mediaset o di Sky. Questo è il caso del Savoia, società blasonata, finita da un paio d’anni nel campionato d’Eccellenza. Per i tifosi emigrati da Torre Annunziata verso il Nord Italia o verso l’estero trovare qualcuno che trasmetta le gesta del sodalizio biancoscudato è una missione talmente impossibile che anche il migliore Tom Cruise non riuscirebbe a portarla a termine. Da qualche mese, però, c’è una persona che si è sostituita al magnate Murdoch e che spinta solo dall’amore per la maglia oplontina e per la città di Torre Annunziata e che con pazienza, con enorme dispendio di energie, tempo e soldi permette ai sostenitori lontani di poter seguire le gesta di capitan Guarro e compagni. Matteo Brancaccio, su Facebook meglio conosciuto come Igor Cavalera, 54enne residente a Boscoreale, è diventato per tutti i sostenitori del sodalizio oplontino un punto di riferimento. Matteo, che nella vita si occupa di collezionismo sportivo, si arma di tablet e filma la partita della squadra di mister Fabiano trasmettandola live su Facebook nei vari gruppi dedicati alla squadra di Torre Annunziata, permettendo così a coloro che sono lontani di poter tifare e ammirare il Savoia. Un film che si ripete sia nelle gare casalinghe sia in quelle in trasferta, con Matteo che spiega con molta umiltà questo suo impegno: “Il tutto è nato per appartenenza alla città e al Savoia. Lo faccio principalmente per i tifosi che vivono fuori dalla Campania. Si collegano da ogni parte per seguire il Savoia, anche dalla Germania o dagli Usa. Ho aperto vari gruppi per il Savoia così da permettere a tutti di seguire il live. Inoltre, sembrerà strano, ma filmando la gara la seguo anche meglio perchè resto più concentrato”. Matteo, infatti, non si limita a filmare ma ci aggiunge anche una telecronaca da tifoso che farebbe felici Sky e Mediaset. Il tutto lo fa in maniera totalmente gratuita. “Torre Annunziata è la mia casa, l’amore per la città e la squadra mi muove a fare ciò. Inoltre i ringraziamenti dei tifosi lontani mi ripagano delle spese e dei sacrifici e valgono molto più dei soldi. Un tifoso mi ha anche chiamato TeleIgor scherzosamente, creando qualche disguido pensando che lo facessi per lavoro”. 

 

CRONACA