Evade per ristrutturare il muretto di casa, preso boss di Agerola

metropolisweb,  

Evade per ristrutturare il muretto di casa, preso boss di Agerola

Evade dagli arresti domiciliari per dirigere i lavori di ristrutturazione di un muretto di contenimento in un terreno di sua proprieta’: e’ successo ad Agerola, in provincia di Napoli, dove i carabinieri hanno arrestato un uomo di 57 anni, Giuseppe Gentile, ritenuto un elemento di spicco clan camorristico “Afeltra-Di Martino”, attivo tra Gragnano, Pimonte ed Agerola, nel Napoletano. La misura cautelare gli era stata notificata per i reati di estorsione, produzione e traffico di stupefacenti. I carabinieri lo hanno trovato in strada mentre stava dirigendo la ristrutturazione: quando ha visto passare la pattuglia dei militari e’ fuggito. I carabinieri si sono subito diretti nella sua abitazione, ad attenderlo. Li’ e’ giunto dopo qualche minuto. Inevitabile l’arresto. Ora e’ in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

CRONACA