Elezioni a Torre Annunziata, pioggia di rinunce dei presidenti: incubo pressioni. Seggi blindati

metropolisweb,  

Elezioni a Torre Annunziata, pioggia di rinunce dei presidenti: incubo pressioni. Seggi blindati

Si sono aperte alle sette di questa mattina i seggi elettorali a Torre Annunziata super blindati. Più di cento poliziotti sorvegliano i 52 seggi per consentire un voto pulito ed evitare pressioni. Ma un dato inquietante che spunta fuori è quello della rinuncia di massa dei presidenti di seggio. La nomina è arrivata direttamente dalla Corte di Appello ma è stata completamente snobbata dai diciotto presidenti che nei giorni scorsi hanno inviato all’ufficio elettorale del Comune una nota riservata. All’interno della missiva i quindici “fidati” dei giudici hanno alzato la bandierina bianca comunicando che per «impegni di lavoro» e «familiari» non avrebbero potuto costituire il seggio e occuparsi delle operazioni di voto. Questa mattina altri due presidenti avrebbero rinunciato per «motivi di salute». Un dato non da poco e che vista le rinunce di massa fa ipotizzare possibili pressioni. 

+++ Leggi l`articolo completo OGGI su Metropolis quotidiano in edicola+++

CRONACA